sial1“The world’s largest food innovation exhibition”, recita il sito web ufficiale. E i numeri lo certificano. Sono infatti qualcosa come 7 mila le aziende che si sono date appuntamento da oggi 16 ottobre al 20 ottobre a Parigi per il tradizionale SIAL. Fra queste, come annunciato nei giorni scorsi, siamo presenti anche noi di Perla e del Consorzio del Pesto genovese, il cui intervento si inserisce nell’ambito di un’iniziativa promossa dalla Camera di Commercio Riviere di Liguria. Oltre 100 i paesi interessati da un evento che rappresenta la più grande e prestigiosa vetrina europea per il prodotto made in Italy e made in Liguria. Dopo la partecipazione alla Fiera Internazionale di Marsiglia, non lesineremo nessuno sforzo per promuovere i valori della tradizione gastronomica ligure anche a qui a Parigi. Per chi ci volesse contattare, siamo allo stand M051 presso il padiglione 5B.

Funghi, l’anima selvatica di Liguria
La cucina ligure è una cucina discreta, quasi esoterica, in cui gli ingredienti che decidono i sapori di un piatto
Read more.
Olio extra-vergine, cosa c’è da sapere per avere un prodotto al top
E’ il prodotto simbolo della dieta mediterranea ed uno di quelli che più di altri caratterizza la nostra cucina. In
Read more.
DOP e IGP fanno numeri da capogiro, ma il pesto rimane (ancora) al palo
E’ uscito nei giorni scorsi il quindicesimo rapporto Ismea-Qualivita sulle produzioni agro-alimentari e vitivinicole italiane DOP, IGP, STG. Si tratta
Read more.
Pesto, da “Santa” si alza una voce: “Toti convochi subito un tavolo dei produttori”.
“Vorrei ringraziare il nostro governatore, Giovanni Toti, per aver prontamente difeso il nostro pesto dagli attacchi del The Guardian”. Laura Benazzi, export manager di Perla
Read more.
Un testimonial d’eccezione fa decollare la popolarità del Pesto
Quanto può valere una foto di un piatto di pasta al pesto su Instagram con una dichiarazione d’amore allegata? “Dichiaro
Read more.
Idee per l’estate. Spaghetti aglio, olio e…Pomodori secchi
Nel pieno dell’estate il peperoncino può essere un ottimo alleato contro il caldo. Non a caso in molti paesi africani
Read more.